Window 8 e Metro fiasco colossale

Microsoft annuncia la data di rilascio della Windows 8 Release Preview, previsto entro giugno, ma allo stato attuale sembra che il gigante del software non voglia ascoltare i propri utenti ma preferisca proseguire per una strada difficile e sicuramente dissestata, i commenti della Consumer Preview sono tutt’altro che favorevoli, e questo a causa della nuova interfaccia Metro, che secondo Microsoft dovrebbe essere la nuova interfaccia del futuro, ma in pratica é solo un passo indietro di alcuni decenni nell’utilizzo del computer.

Sicuramente aziende ed uffici non apprezzeranno minimamente la nuova interfaccia, per una serie di motivi molto semplici, tra i quali spicca il fatto che l’operatore debba lavorare e non navigare nei vari social network.

Sembra che Microsoft si sia gia’ dimenticata del Flop clamoroso di Windows Millenium e di Vista completamente snobbati dall’utenza finale, ora con windows 8 tenta la terna con ottime possibilità di riuscire a rendere l’utente windows ancora piu’ insicuro e sconcertato.
Windows 8 sarà un flop e in pochi faranno l’aggiornamento per passare da Windows 7 al nuovo sistema operativo, a dirlo è stata IDC, che con le consuete previsioni di fine anno ha stroncato sul nascere i propositi di Microsoft, sia su PC che su tablet.

Gli analisti non hanno avuto pietà, e senza mezzi termini hanno sentenziato che “Windows 8 sarà irrilevante per gli utenti dei PC tradizionali”. Il problema, come hanno sottolineato alcuni esperti di settore, è che c’è grande scetticismo circa l’applicabilità dell’interfaccia Metro “a mattonelle” su prodotti differenti dai tablet.

Windows 8 comprende sia la nuova interfaccia metro che il normale desktop, è possibile passare quando si vuole tra le 2 modalità di visualizzazione, ma l’integrazione é veramente deludente e l’interfaccia Metro da l’idea di essere stata messa con forza in un contesto che non gli appartiene.
Il tutto é partito dalle dichiarazioni di alcuni dirigenti di Microsoft, secondo i quali chi ama mouse e tastiera potrebbe dover cambiare le proprie abitudini d’uso.

A questo si aggiunge il fatto che uno sguardo alla Developer Preview distribuita agli sviluppatori a settembre non ha tranquillizzato, anzi, ha alimentato la paura che Metro non sia navigabile con mouse e tastiera con la stessa semplicità con la quale si potrà usare con le dita o con la penna stilo, purtroppo Microsoft dimentica che in moltissime realtà aziendali e professionali l’utilizzo del mouse é fondamentale a livello di precisione, un esempio per tutti é immaginare un programmatore in Cad che progetta una casa, un ponte o qualsiasi altro oggetto solo con la punta delle dita.

Nel complesso il sistema é pero’ veloce e ben strutturato, sicuramente l’ideale per essere utilizzato con tablet e smartphone, ma nell’ambito home ed aziendale microsoft dovrebbe proporre un interfaccia ormai collaudata e conosciuta da decenni, non dimentichiamo che decine di aziende con il pc ci lavorano ed esigono che i propri dipendenti non debbano perdere tempo nell’metodo di utilizzo del pc e sopratutto non sono assolutamente disposte ad investire denaro in corsi ed aggiornamenti in un momento nel quale la crisi a livello globale é evidente.

Nell’ ambiente i maggiori specialisti del settore scommettono sull’ennesimo fiasco di Microsoft, Steven J. Vaughan-Nichols di Zdnet a supporto di questa possibilità elenca 5 ragioni che potrebbero portare a un clamoroso flop di windows 8, secondo la sua opinione Windows 8 nasce morto come nacque morto Vista, si tratta di un “indesiderato” aggiornamento del software, le conseguenze del passaggio dal vecchio al nuovo non solo altro che l’allungamento della vita dell’attuale Windows 7, in pratica da piu’ fonti si sostiene che cio che farà windows 8 potrà essere fatto con maggiore comodità e successo, anche sull’attuale Windows 7.

Ecco le 5 motivazioni:
1 – Nessuno ha bisogno di windows 8 sul desktop
2 – Windows 8 usa una nuova interfaccia Metro brutta ed inutile
3 – Non esistono applicazioni specifiche per Windows 8 e difficilmente verranno fatte
4 – Programmazione multi piattaforma difficile e costosa
5 – Arrivo troppo tardi sul mercato smartphone e tablet

Non resta che aspettare e vedere il risultato finale, la nostra redazione sino ad oggi ha provato tutte le distribuzioni di windows 8 in modo approfondito, ad oggi purtroppo la delusione per l’integrazione dell’interfaccia Metro regna sovrana.